Porto Livorno >> Home page

Guida Tv

Piazza Cavallotti
Effetto Venezia
Il mercato coperto
Autobus in via Grande

News

21/05/2008 

Spadolini, per Livorno è il presidente dello Yacht Club

in Italia e nel mondo, un nome che si lega alla ideazione e progettazione di motoryacht di successo e spiccata estetica.

”Il mare è l’ambiente dove si gioca la partita della vita, osserva Tommaso Spadolini, la barca deve rispettarlo, proporsi come un insieme elegante di linee, strumento comodo e sicuro.” 

Questo il suo mondo che sa di mare, legno, resina e grande impegno professionale.

Nella storia di ognuno ci sono persone e situazioni ragione di ogni altra scelta. Livorno, per Tommaso Spadolini, fiorentino, è la città dove la passione e il piacere del mare s’è fatto maturo: la scuola di Francesco Giordano (con lui nella foto), skipper e compagno di regate del padre, da lui la giusta individuazione delle cose utili, inutili e pericolose in barca. 

Il padre, l’appassionante uomo di cultura, architetto raffinato che con la moglie, pure architetto, condivideva impegni professionali, gusto e piaceri del mare. 

"Per stare con mio padre dovevo seguirlo, nel suo tempo libero, quando si dedicava alla progettazione di barche nei Cantieri di Pisa, lungo il Canale dei Navicelli, siamo negli anni ‘60. Lui discuteva con tecnici e maestranze, disegnava a mano libera; vedevo nascere le barche che avrebbero scritto la storia della grande nautica nel nostro paese. Dal mare e dal cantiere imparavo, teoria e pratica, quello che sarei stato. Ho appreso che nella progettazione di un motor yacht, camminamenti, attrezzature, la stessa conformazione degli spazi vanno studiati in funzione delle diverse circostanze d’uso in mare. Ecco cosa vuol dire rispetto per il mare in qualunque barca."

FortunaDalla penna di Spadolini è nata Fortuna, la barca del Re di Spagna: 43 metri di lunghezza, tre propulsori a turbina per una velocità di 75 knt. La barca è un gioiello di tecnologia per l’anno 2000. Lussuosa e velocissima, raddoppia, in assoluto confort, la velocità di punta della media delle barche veloci di questa categoria. Prima e dopo, nomi di barche e cantieri che fanno girare la testa ad un appassionato: Cantieri di Pisa, Canados, Barberis, Alalunga, Faeton, Baglietto, commissioni che giungono fino al 2011, quando si realizzerà un Megayacht di 69,50 m con i Cantieri Navali Rossi. Il padre Pier Liugi collabora con i Cantieri di Pisa. Le sue barche, Akhir, di forte connotazione stilistica segnano l’avvio della produzione del cantiere e un riferimento per il settore.Lo spazio che Pier Luigi Spadolini riserva alla nautica nell’ambito degli interessi professionali è marginale: pensa alla sua barca, disegna regate da vincere e crociere con gli amici. 

E’ tra i fondatori dello Yacht Club di Livorno, progetta il restauro della sua sede e si diverte a realizzare per un amico, la villa, il porto e la barca con relativo hangar. Un insieme faraonico tra case che i grandi del tempo costruiscono tra Quercianella e Castigliocello. E’ la villa di Scaglietti.Si direbbe Tommaso, figlio d’arte. Egli capovolge il rapporto di interessi rispetto al padre. Inizia a lavorare come designer, il richiamo del mare si traduce in forme di barche. Non imprese piantate in terra destinate a segnare il paesaggio ma, costruzioni affidabili nel fluido, fuggenti all’orizzonte.Tommaso Spadolini parte alla grande: 30 metri di barca, è nella serie Akhir avviata dal padre, Cantieri di Pisa. Negli anni ’80 s’è solidamente affermato nella progettazione delle grandi barche. Canados, il cantiere romano di Bubi Guerritore cerca il prestigio dovuto all’eccellenza del proprio lavoro. 

CCYD 38Tommaso Spadolini fa fare il salto di qualità: fama internazionale al cantiere e pari dignità con la produzione viareggina. I Progetti per Canados si intrecciano al lavoro in cantieri di grande prestigio: Alalunga che di barche ne portava a compimento soltanto due l’anno, abiti su misura, pezzi unici; CCYD , Camper&Nicholson che gli affida ripartizione e arredi di un motoryacht di 28 metriLa laurea in architettura non avrebbe cambiato di una virgola, tipo e potenzialità operative di Tommaso che tuttavia, deve mantenere la parola data alla cugina Michela, coetanea. 

Nel 1994, Michela se n’è andata da poco e Spadolini discute la tesi di laurea con il progetto di un catamarano: traghetto per il trasporto di auto e persone.Non mancano soddisfazioni e riconoscimenti internazionali: realizza Horizon 105, a Taiwan, nel 2005 con il Baglietto 138, ottiene il premio compasso d’oro .Non sempre le idee migliori trovano chi è in grado di recepirle. Tommaso ricorda il progetto del padre per la Bellana. Area con vocazione naturale per il porto turistico della città. Progetto, finanziamento, tutto è pronto ma, arriva il “niet” della politica. E Livorno, è ancora lì che aspetta il suo porto turistico. Non sarà certamente la stessa cosa ciò che Azimuth- Benetti intende realizzare nel Mediceo. “Singolare il contesto, sottolinea Spadolini, Comune con Lamberti e Autorità portuale con Marcucci che svendono ad un imprenditore l’anima della città. Attraverso un’operazione di salvataggio industriale, s’è data copertura ad una monumentale speculazione immobiliare. Città difficile è Livorno, spiega Tommaso Spadolini. Narcotizzata da un partito assistenzialista in cambio di un consenso monolitico; da oltre cinquanta anni, qui tutto è fermo, manca la forza per levarsi e dire no ad operazioni scandalose che cancellano con un colpo di spugna storia e tradizioni, si impedisce alla città di disegnare il proprio futuro. Vendere il cantiere: uffici, officine, piazzali, scali è un conto ma, le banchine, il Porto Mediceo e il Morosini appartengono alla città. 

Quando s’è posto mano alla vendita del Cantiere andava detto: in vendita è questo, non il resto ch’è di tutti.” Spadolini, Presidente dello Yacht Club di Livorno guarda con preoccupazione ciò che si va profilando nel Mediceo. Banchine e pontili del suo circolo sono lì, di fianco a quelli della Lega Navale e del Circolo Nautico cui è stato ingiunto di togliere le barche e cercarsi un altro posto. “Circoli storici della città, continua Spadolini, saranno spostati al Molo 75, davanti al bacino grande. A lavori ultimati ci imporranno di tornare al Mediceo. Il Molo 75 ha destinazione d’uso industriale e le barche da diporto non potranno rimanervi malgrado le opere di protezione realizzate dall’A.P. I posti ci saranno, quelli di Vitelli, ai suoi prezzi. Un’operazione pagata dai diportisti e dall’Autorità Portuale che farà guadagnare il solo Vitelli. Sono state realizzate imponenti opere di protezione del Morosini, l’altro porto che Azimuth-Benetti ha avuto insieme al Cantiere Orlando.

 Il Molo esterno, osserva Spadolini, riduce l’area di manovra delle navi in entrata e uscita dal porto. Alcuni anni fa ricorda l’architetto, un traghetto per il forte vento, finì dove termina ora, il braccio di ponente del Morosini. Chi è preposto alla sicurezza del porto, come ha potuto concedere le necessarie autorizzazioni?Secondo alcuni, riprende l’architetto, il bacino di carenaggio sarebbe incompatibile con la presenza e le lavorazioni dei megayacht del cantiere Azimuth-Benetti. Andranno realizzate le necessarie opere di protezione perché non persistano motivi di incompatibilità, oltre che con le vicine attività industriali, per la stessa salute dei cittadini. Esempi analoghi sono a Marsiglia e in altre città europee. Il porto di Livorno si svilupperà ancora. Sono in arrivo finanziamenti per il Molo Europa. Porto e Bacino sono complementari. Non si può credere che soldi pubblici finiscano nella spazzatura per far posto ai profitti del privato.Le banchine che Azimuth realizzerà al Mediceo e che conta di vendere ai soci dei circoli, osserva ancora il Presidente dello Yacht Club, saranno attraversate dal canale d’uscita delle barche ormeggiate nei fossi. 3000 imbarcazioni che procedono spesso senza rispetto dei limiti di velocità. Vi immaginate voi, conclude Spadolini, il piacere di chi dopo aver sborsato decine di migliaia di euro si trova in barca, a ballare tutto il giorno?”

(Fonte: "Corriere di Livorno" - Luciano De Nigris)


Altre Notizie:


28/03/2017 
AUTOVELOX: CONTROLLI DAL 28 MARZO AL 1 APRILE

La Polizia Municipale di Rosignano Marittimo da martedì 28 marzo effettua il controllo elettronico della velocità all’esterno e all’interno dei centri abitati di Vada, Rosignano Solvay e Castiglioncello [...>]

27/03/2017 
Offerte di lavoro per collocamento mirato Occasioni a Livorno, Rosignano e Bolgheri per disabili e categorie protette

04/02/2017 
Domenica 5 febbraio, prima domenica del mese - Visite gratuite al museo di Villa Mimbelli e alla Biblioteca Labronica

In Biblioteca ultimo giorno della mostra ‘Campioni e Sport a Livorno’ Alle ore 17 lo spettacolo “Picchi” di Alessandro Brucioni e Michele Crestacci

Domenica 5 febbraio, prima domenica del mese, porte aperte al Museo “Fattori” di Villa Mimbelli e alla Biblioteca Labronica “F [...>]

07/12/2016 
Il presepe subacqueo

I sub del diving La Torre di Calafuria hanno posizionato in mare un originale presepe subacqueo [...>]

30/09/2016 
Tombolo: lavori al ponte dell'Aurelia Dal 3 ottobre cavalcavia sulla ferrovia chiuso due mesi, i percorsi alternativi

Riqualificazione del ponte dell'Aurelia a Tombolo e conseguenti modifiche al traffico [...>]

03/12/2015 
Aperture straordinarie del Mercato Centrale dal 21 al 24 dicembre

Aperture straordinarie  del Mercato Centrale dal 21 al 24 dicembre

In occasione delle prossime festività natalizie il mercato centrale rimarrà aperto in orario continuato, dalle 7 alle 19, dal 21 al 24 dicembre [...>]

15/07/2015 
Mega Andrea in linea sulla Sardegna

La nuova nave gialla parte alle ore 21, sulla tratta Livorno/Golfo Aranci

La Mega Andrea, gemella della Mega Smeralda, ammiraglia e gioiello della Compagnia, è pronta per affiancare la Mega Express Three sui collegamenti per la Sardegna, a partire dal prossimo 16 luglio, con il viaggio Livorno/Golfo Aranci delle ore 21 [...>]

07/07/2015 
Spiaggia libera del Sale,in funzione la doccia.

Dal 3 luglio è attiva la doccia pubblica realizzata in prossimità della spiaggia del Sale dal Sindacato Balneari Confcommercio Livorno su progetto condiviso con l’ufficio demanio marittimo del Comune [...>]

06/07/2015 
Da lunedì 6 luglio nella rete civica e presso gli uffici educativi di via delle Acciughe Pubblicazione delle Lista dei richiedenti la prima iscrizione ai Serviz

Fino a domenica 12 luglio la possibilità di chiedere il riesame del non accoglimento della domanda [...>]

04/05/2015 
“TRE PONTI”: AL VIA LA PULIZIA E LA RACCOLTA DELLE ALGHE

Area interdetta al pubblico per 15 giorni ma si lavora per anticipare l’apertura [...>]

12/03/2015 
Livorno e Piombino in vetrina al Seatrade di Miami, la fiera internazionale delle crociere

Un esempio di sinergia tra istituzioni, quello che porterà a breve la Porto Livorno 2000, società che gestisce il traffico crocieristico livornese, al Sea Trade Cruise Shipping, la più importante manifestazione nel settore delle crociere, che si tiene dal 16 al 19 marzo 2015 a Miami (USA) [...>]

10/03/2015 
Bando per la concessione di contributi per la partecipazione alla manifestazione Vinitaly

Nell’ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo del sistema economico locale, la Camera di Commercio di Livorno intende sostenere ed incentivare, attraverso l’erogazione di contributi, la partecipazione alla manifestazione fieristica Vinitaly, in programma a Verona dal 22 al 25 marzo 2015 [...>]

02/03/2015 
Scadono il 31 marzo i permessi in deroga per Ztl e Zsc per i non residenti

Alcune categorie possono fare il rinnovo online

Come ogni anno, scadono il 31 marzo i contrassegni per l’autorizzazione in deroga ai non residenti per accedere nelle zone a traffico limitato (Ztl) e a sosta controllata (Zsc) [...>]

29/01/2015 
Corso abilitante per agenti e rappresentanti di commercio

Il corso professionale abilitante per agenti e rappresentanti di commercio organizzato dalla Camera di Commercio di Livorno avrà inizio martedì 10 febbraio [...>]
Giovanni Fattori
Amedeo Modigliani
Renato Natali
Renato Natali

.eu Domain
© Copyright | Avviso legale | Privacy | Contatti
AddressItaly S.a.s. P.Iva 01443740491
www.addressitaly.it
Livorno - Porto di Livorno - Porto Livorno - Porto Terminal - Agenzie Marittime - Case di Spedizione - Porto Livorno - Compagnia Lavoratori Portuali - Dogana - Capitaneria di Porto Autoritࠐortuale - Imprese sbarchi e imbarchi - Magazzini Generali - Trasporti Partenze navi - Linee regolari - Ordinanze - Bandi di gara