Porto Livorno >> Home page

Guida Tv

Piazza Cavallotti
Effetto Venezia
Il mercato coperto
Autobus in via Grande

News

23/11/2008 

Il "Passatempo"

Dal ponte girevole, ti affacci a guardare i palazzi di Scali Novilena e, subito a sinistra in basso, un fico, un bigo, un prefabbricato bianco, attrezzi da pesca, barchette e persone indaffarate ecco il “Passatempo”; circolo nautico di pensionati che aspettano il tempo buono per andare in mare, in un presente fatto di ricordi di navi al varo, cortei e pugni chiusi. 150 soci, dice Franco Mantellassi, il Presidente, 120 assegnatari di posto barca, gli altri in lista d’attesa o soci con barche in terra. 

 Il nostro circolo è direttamente interessato dai rivolgimenti voluti con la “Porta a Mare”, la società di Azimuth Benetti. “Novanta soci, perderanno il posto, vorremmo essere trasferiti tutti, insieme; per mantenere gli stessi livelli di socialità ma, non rientra nei progetti. Vorremo una sede migliore capace di ospitare almeno 15/16 persone. Qui si ragiona di pesca, di barche, 5/6 metri la misura media; la fascia tipica di una certa fascia sociale. La nostra sede è frequentata anche da pensionati non proprietari di barca. Qui vengono da tutta la città. Almeno il 15 % del totale non abitano a Livorno. Si tratta di livornesi che mantengono un legame con la città. Anche un milanese ha la barca da noi, molti vengono da Pisa. Se ci fosse stata maggiore disponibilità di spazio avremmo raddoppiato il numero dei soci”.

lavori alla barchettaIl Consorzio ha promosso un’indagine per sapere quanti a Livorno vorrebbero un posto barca, hanno risposto in 650. I soci sono per lo più anziani ma, spesso escono a pesca con i figlioli e i nipoti. Si tratta di barche adatte alla pesca ma usate d’estate con la famiglia. 

 “La domenica in Meloria c’è un paese di barche, interviene Sergio Petri – tanti, vanno in barca con la famiglia invece che sui bagni. Al Petri infermiere in pensione, piace la pesca dei polpi. La sua barca, un Capraia di 5 metri con un fuoribordo di 25 cv. “La mattina guardo il tempo e vado. I polpi non li mangio da solo ma, li regalo ad amici e parenti. Per essere onesti, la benzina costa cara ma, in barca ci vado, per ora non mi scomoda. Il costo del carburante si vede meno per chi va a polpi, rimaniamo a poche centinaia di metri dal porto poi, ci lasciamo portare dalla corrente però, chi pesca i paraghi ha un consumo diverso. Le poste sono a sei sette miglia dalla costa. Al Cammello, alla Gislanda, andare e tornare anche 30 €. Anche l’esca è cara, è raddoppiata, 5 € per una scatolina con soli cinque bachi. 

Duilio Veroni (consigliere), “ho la passione per la barca e per la pesca. Mi diverto a pescare con gli amici. Nel circolo convivono persone di estrazione sociale molto diversa, dall’imprenditore al pensionato. Di pomeriggio, libero dal lavoro, faccio volentieri vita di circolo, col tempo buono vado a pescare: paraghi, totani e mi piace calare un palamito. Ho una barca piccola, con gli amici ci contentiamo di prendere quel poco. In qualche circolo c’è chi fa della pesca una seconda professione, qui la pesca è un divertimento. Il palamito, assolutamente secondo la legge. S’è fatto a volte, delle pescate miracolose. E’ stata l’occasione per venire a mangiare il pesce con gli amici qui, al circolo. L’altra sera s’è mangiato pizza e torta alla Livornese, succede spesso; il pesce, quando capita, ormai, raramente. Siamo il popolo delle barchette. E’ giusto che ci siano gli Yacht. Fanno parte del nostro orizzonte. Azimuth è qui davanti. Ci siamo anche noi e vogliamo continuare a vivere con la nostra attività. La realizzazione dei progetti di Porta a Mare, non deve significare la fine dei circoli ma una migliore logistica per la vita associativa. La frequentazione dei circoli si potrebbe ampliare. Lo sviluppo della nautica si lega alla creazione di posti barca, porticcioli e approdi. Conosco per il mio lavoro, dice Veroni, quelli delle grandi barche ma, preferisco il popolo delle barchette”. 

giocatori del passatempo“Ci sposteranno, ribadisce Carlo Cartei, dove andremo è giusto pagare qualcosa in più per servizi forse, migliori; qui siamo operai, pensionati, non è giusto cancellare i poveracci”. Cartei ha 66 anni, è nato a Cecina e il cugino più grande di lui, gli ha trasmesso la passione per la pesca e il mare. “S’andava a pescare dalla spiaggia o in mare con una barchetta. Mi sono sposato e mi sono trasferito a Livorno. Operaio alla Richard-Ginori, ceramista. L’attuale compagna comprende la mia passione e mi lascia libero. Sono felice. Non mi alzo più presto, e se il tempo è buono, vado fuori con la barchetta. Altrimenti davanti al molo della Capitaneria. Un hobby la pesca, ma non so dove passare meglio il tempo; Non ho altra passione, se mi togli la pesca e la barchetta mi “ammazzi”. A Livorno ce ne sono tanti come me. La barca l’ho da trenta anni, a mezzo con un altro socio del circolo altrimenti, non potrei permettermela. Poi, ci andiamo in due e così dividiamo le spese. Anche se non la sfrutto ci passo il tempo lo stesso. Oggi ho levato un po’ d’acqua, e ho sistemato le canne, stasera vado a pescare di terra, in barca esco col tempo buono.

Ivo Taglioli 71 anni, pescatore di orate e raccoglitore di funghi, secondo la stagione. La barca, un Moby Dick con motore fuoribordo, la condivide con il figlio, appassionato di pesca ma, con poco tempo libero, preso da lavoro e famiglia. “Il tempo disponibile è dedicato alla pesca. Pesca all’orata, che pratico dal Molo Novo, dice Ivo. Il bello della pesca è il combattimento; quando il pesce è nella bacinella è finita l’emozione. Il pesce pescato finisce in casa o in regalo agli amici. Il circolo è fondamentale sia per la barca che per gli amici. Ci si confronta sulle tecniche di pesca. Tra pescatori non c’è gelosia sulle tecniche, per le poste sì. Sono tanti anni che ho la barca al Passatempo. Nei primi tempi che ci venivo, c’erano solo boe. La banchina era di legno, Poi fu ricostruita in cemento. Ora tutta l’area è agevolmente raggiungibile. Di qui ci manderanno via ma, ci dovranno sistemare in un altro posto, forse al molo 75. Trovarsi senza posto barca, un problema grosso; dove la metto? La barca è vitale. Ci si trova qui, si parla, si fanno le pizzate, si gioca a carte, si passa il tempo. Sono stato operato alle coronarie: due bypass; la pesca, il circolo, la barca un aiuto a stare bene. “Ora tutto è più caro e difficile per chi vive di pensione: benzina, assicurazione, attrezzature, manutenzione ma, ….mangio il pesce che pesco” 

“Il Passatempo, riprende Mantellassi, nasce nel 1988. Qui, sotto il fico c’era una baracchina dei misuratori più in là, baracche in lamiera di un’officina della Compagnia Portuali e le baracche in legno dei vivaisti di datteri. Tra i primi soci Sergio Dell’Innocenti, la sua famiglia allevava cozze sotto il fanale, vivai cancellati in seguito alla costruzione del bacino grande. Le barche erano ormeggiate alle boe solo alcuni, quelli che si consideravano i padroni del porto, potevano ormeggiare alla banchina, allora di legno e in alcuni pontili fatiscenti. 

Durante la guerra l’area fu bombardata e c’erano macerie ovunque. Successivamente l’Autorità Portuale ha realizzato la banchina in cemento. Ora il Circolo garantisce un ormeggio sicuro e prezzi abbordabili; acqua, luce, e un bigo per l’alaggio e varo e, per tutti la possibilità di lavori di manutenzione a terra. La sede, piccolina, un limite per le attività sociali. Ci adattiamo a cucinare, abbiamo la macchina del caffè e il frigo. Spesso i soci sono coinvolti in opere di beneficenza. Azzurra la bambina curata in America; tutti i soci hanno dato un contributo e abbiamo raccolto una somma importante. Una cosa da ammirare sottolinea Duilio Veroni, un contributo da chi ha già poco, una piccola cosa dice Franco ma, bella e significativa”. 

Un socio del Passatempo Quando nacque il circolo ricorda Duilio discussioni per lo statuto, il regolamento e anche sulle norme di comportamento. Per metterli in riga continua, qualche difficoltà c’è stata, alla fine le regole le seguono tutti, anche se non tutti si viene da Oxford. La gente sa come “noi si funziona e.. vorrebbero venire tutti qui”- Abbiamo rimosso l’anarchia continua Sauro Bertocchini (vicepresidente), a quelli del consiglio gli altri soci rimproverano: siete i “padroni del vapore” ma, ci hanno eletto e rieletto”. 

Franco Mantellassi è Presidente da dodici anni: “questo è uno dei circoli più grandi in città e siamo tenuti in considerazione da tutti”. Qui, continua Sauro la gente è appassionata di mare e in una città come la nostra, vuole avere la possibilità di continuare ad esistere. E’ Naturale per chi vive in una città di mare avere una barchetta. Il nostro futuro è in soluzioni che vadano incontro all’esigenza di mantenere la piccola nautica. Non solo un posto barca ma, una sede dove la socialità possa esercitarsi ancora. 
Luciano De Nigris

 


Altre Notizie:


28/03/2017 
AUTOVELOX: CONTROLLI DAL 28 MARZO AL 1 APRILE

La Polizia Municipale di Rosignano Marittimo da martedì 28 marzo effettua il controllo elettronico della velocità all’esterno e all’interno dei centri abitati di Vada, Rosignano Solvay e Castiglioncello [...>]

27/03/2017 
Offerte di lavoro per collocamento mirato Occasioni a Livorno, Rosignano e Bolgheri per disabili e categorie protette

04/02/2017 
Domenica 5 febbraio, prima domenica del mese - Visite gratuite al museo di Villa Mimbelli e alla Biblioteca Labronica

In Biblioteca ultimo giorno della mostra ‘Campioni e Sport a Livorno’ Alle ore 17 lo spettacolo “Picchi” di Alessandro Brucioni e Michele Crestacci

Domenica 5 febbraio, prima domenica del mese, porte aperte al Museo “Fattori” di Villa Mimbelli e alla Biblioteca Labronica “F [...>]

07/12/2016 
Il presepe subacqueo

I sub del diving La Torre di Calafuria hanno posizionato in mare un originale presepe subacqueo [...>]

30/09/2016 
Tombolo: lavori al ponte dell'Aurelia Dal 3 ottobre cavalcavia sulla ferrovia chiuso due mesi, i percorsi alternativi

Riqualificazione del ponte dell'Aurelia a Tombolo e conseguenti modifiche al traffico [...>]

03/12/2015 
Aperture straordinarie del Mercato Centrale dal 21 al 24 dicembre

Aperture straordinarie  del Mercato Centrale dal 21 al 24 dicembre

In occasione delle prossime festività natalizie il mercato centrale rimarrà aperto in orario continuato, dalle 7 alle 19, dal 21 al 24 dicembre [...>]

15/07/2015 
Mega Andrea in linea sulla Sardegna

La nuova nave gialla parte alle ore 21, sulla tratta Livorno/Golfo Aranci

La Mega Andrea, gemella della Mega Smeralda, ammiraglia e gioiello della Compagnia, è pronta per affiancare la Mega Express Three sui collegamenti per la Sardegna, a partire dal prossimo 16 luglio, con il viaggio Livorno/Golfo Aranci delle ore 21 [...>]

07/07/2015 
Spiaggia libera del Sale,in funzione la doccia.

Dal 3 luglio è attiva la doccia pubblica realizzata in prossimità della spiaggia del Sale dal Sindacato Balneari Confcommercio Livorno su progetto condiviso con l’ufficio demanio marittimo del Comune [...>]

06/07/2015 
Da lunedì 6 luglio nella rete civica e presso gli uffici educativi di via delle Acciughe Pubblicazione delle Lista dei richiedenti la prima iscrizione ai Serviz

Fino a domenica 12 luglio la possibilità di chiedere il riesame del non accoglimento della domanda [...>]

04/05/2015 
“TRE PONTI”: AL VIA LA PULIZIA E LA RACCOLTA DELLE ALGHE

Area interdetta al pubblico per 15 giorni ma si lavora per anticipare l’apertura [...>]

12/03/2015 
Livorno e Piombino in vetrina al Seatrade di Miami, la fiera internazionale delle crociere

Un esempio di sinergia tra istituzioni, quello che porterà a breve la Porto Livorno 2000, società che gestisce il traffico crocieristico livornese, al Sea Trade Cruise Shipping, la più importante manifestazione nel settore delle crociere, che si tiene dal 16 al 19 marzo 2015 a Miami (USA) [...>]

10/03/2015 
Bando per la concessione di contributi per la partecipazione alla manifestazione Vinitaly

Nell’ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo del sistema economico locale, la Camera di Commercio di Livorno intende sostenere ed incentivare, attraverso l’erogazione di contributi, la partecipazione alla manifestazione fieristica Vinitaly, in programma a Verona dal 22 al 25 marzo 2015 [...>]

02/03/2015 
Scadono il 31 marzo i permessi in deroga per Ztl e Zsc per i non residenti

Alcune categorie possono fare il rinnovo online

Come ogni anno, scadono il 31 marzo i contrassegni per l’autorizzazione in deroga ai non residenti per accedere nelle zone a traffico limitato (Ztl) e a sosta controllata (Zsc) [...>]

29/01/2015 
Corso abilitante per agenti e rappresentanti di commercio

Il corso professionale abilitante per agenti e rappresentanti di commercio organizzato dalla Camera di Commercio di Livorno avrà inizio martedì 10 febbraio [...>]
Giovanni Fattori
Amedeo Modigliani
Renato Natali
Renato Natali

.eu Domain
© Copyright | Avviso legale | Privacy | Contatti
AddressItaly S.a.s. P.Iva 01443740491
www.addressitaly.it
Livorno - Porto di Livorno - Porto Livorno - Porto Terminal - Agenzie Marittime - Case di Spedizione - Porto Livorno - Compagnia Lavoratori Portuali - Dogana - Capitaneria di Porto Autoritࠐortuale - Imprese sbarchi e imbarchi - Magazzini Generali - Trasporti Partenze navi - Linee regolari - Ordinanze - Bandi di gara